linea

newsletter

Vendemmia 2020 Cantrina

Harvest 2020

posted on 2 September 2020

We’re just about there....

Anche per questo 2020 siamo prossimi alla vendemmia, nonostante un inverno tra i più caldi e asciutti che si ricordino, nonostante l’emergenza Covid e il lockdown, guanti e mascherine; nonostante la tarda primavera e l’estate quanto mai piovose, nonostante qualche grandinata che qua e là ha fatto qualche danno, nonostante il lussureggiare dei vigneti che ci hanno imposto il doppio dell’impegno per contenere le malattie e controllare la quantità d’uva prodotta, nonostante i piccoli e grandi problemi che come sempre e come tutti ci si trova quotidianamente ad affrontare. E come ogni anno molti ci chiedono con ansioso e frettoloso anticipo, come sarà il vino quest’anno? Dalle premesse sopra esposte si capisce che non è stata una annata facile, soprattutto per chi come noi fa BIO e che non si prospetta al momento tra le migliori, anche se molto dipenderà da come sarà il meteo nelle prossime settimane. Qualora dovesse virare decisamente al bello, soprattutto per le varietà a bacca rossa un po' più tardive dove quest’anno abbiamo fatto un dirado molto severo, potrebbero esserci delle piacevoli sorprese. Potrebbe uscire un’annata caratterizzata più dalla freschezza e dalla agilità che dalla potenza e dalla concentrazione, vini magari più esili, ma dove ben gestiti dotati di grande beva. Aspettiamo e incrociamo le dita, da parte nostra l’impegno, la massima attenzione e cura nel portare a casa le uve migliori e nel vinificarle nel modo più sano e rispettoso possibile e poi solo il tempo ci darà il suo insindacabile giudizio.

NUOVO SITO!

La vera news di questa comunicazione è che il nostro sito ha cambiato pelle: forse vi sarete già accorti che è on line la nuova veste grafica del sito di Cantrina (www.cantrina.it). Abbiamo voluto rendere più fresco, chiaro e contemporaneo il modo nel quale trasferiamo le tematiche fondamentali che animano la nostra filosofia produttiva. Artigianalità dei vini, produzione biologica e soprattutto la creatività che concorre a rendere i prodotti unici con personalità spiccata. Non a caso l’ideazione grafica di questo nuovo sito è tutta “made in Cantrina”. Un grazie a Tommaso Pasini che ha trasformato in codice e movimento la vena artistica di Cristina. Attendiamo con molta curiosità i vostri feedback, anche sulla scorrevolezza e l’immediatezza dei concetti. Scriveteci! Cristina e Diego

A NEW YEAR AND NEW VINTAGES ARRIVING

posted on 12 January 2020

RINE’ GAINS A SCREW CAP

This coming March, the new 2018 vintage of Riné, its second vintage as a certified organic wine, will debut on the market under a screw cap for the first time, and so we want to talk a bit about this type of closure. We have been using this closure for some years now for Rosanoire, and since last year for our latest-born Valtènesi Chiaretto. We have found the results positive in terms of cellarability, soundness, and crispness, in particular over the medium- and long-term; our customers, often tired of opening wines that were tainted, have expressed full satisfaction.

Harvest 2019

posted on 18 November 2019
cantrinavendemmia2019
Autumn has FINALLY arrived. The long and hot Summer 2019, which lasted till October, is now behind us.  Now, the weather is inviting us to stay a bit in the house (or in the cellar) and is helping us to think straight…. That past season was, here in our area, one of the strangest and most complicated within recent memory. We found ourselves having to face conditions that were simultaneously both extreme and contradictory. The cold and rains during flowering caused a reduction in the potential crop, and two hailstorms in June and early August caused even worse damage, since they actually halved the crop.

Cantrina, a 20-year-old taste

posted on 13 June 2019
Cantrina Ventennale
This coming March, the new 2018 vintage of Riné, its second vintage as a certified organic wine, will debut on the market under a screw cap for the first time, and so we want to talk a bit about this type of closure. We have been using this closure for some years now for Rosanoire, and since last year for our latest-born Valtènesi Chiaretto. We have found the results positive in terms of cellarability, soundness, and crispness, in particular over the medium- and long-term; our customers, often tired of opening wines that were tainted, have expressed full satisfaction.
1 2 3 13